SciaccheTrail® 2016: comunicazione lista d’attesa

SciaccheTrail è alla sua seconda edizione e anche se il successo della prima ci faceva ben sperare non ci aspettavamo di dover chiudere le iscrizioni già in gennaio. Abbiamo creato una lista di attesa in caso di rinunce ma questa è ormai molto, molto lunga. Sono centinaia le richieste di inserimento pervenute dunque è doveroso spiegare perché proprio non possiamo aumentare il numero dei pettorali, a quasi un mese dall’evento. Garantire la sicurezza dei runner in un territorio severo, fragile e protetto da un Parco Nazionale richiede il rispetto di un numero limitato di pettorali anche in funzione delle energie profuse da comunità, istituzioni, operatori e volontari. Durante la gara diversi tratti di sentiero interessati saranno chiusi per ordinanze sindacali a chi sarà privo di pettorale. Fin dalla prima edizione abbiamo adottato la filosofia del “poco ma buono”: ci siamo sentiti responsabili di soddisfare le aspettative di chi, scegliendo di correre in un paesaggio patrimonio dell’umanità UNESCO, si aspettava di vivere un’esperienza profonda, di là dell’aspetto agonistico. Perdonateci quindi se possiamo sembrare troppo fiscali nel rispondere con un no a chi vorrebbe ancora iscriversi. Qualità della sicurezza e dell’accoglienza in un territorio complesso e dalla difficile orografia sono le priorità che intendiamo garantire con uno sforzo organizzativo incredibile. L’impegno è di fare sempre meglio rimanendo fedeli ai valori in cui crediamo, senza fare mai il passo più lungo della gamba!

No Replies to "SciaccheTrail® 2016: comunicazione lista d’attesa"


    Got something to say?

    Some html is OK